lunedì 9 maggio 2011

TENYA-MOCI VICINI

Sono appena rientrato dalla splendida Calabria dopo lo stage di light jigging tenuto nello scorso we a Catanzaro,  organizzato in modo esemplare dagli amici di Obbiettivo Mare A.D.S. ed in particolare dal caro Alberto Mingrone e dal presidente Giuseppe Ranieri. Peccato che lo sciopero generale  del 6 maggio mi abbia costretto prima all'aeroporto di Cagliari e poi in quello di Roma ad una attesa durata un giorno intero. Salta così il previsto corso teorico e viene spostato tutto al sabato.


Lo stage teorico nella sala convegni Grand  Hotel Paradiso a Catanzaro lido

Il cambio di programma provoca immancabilmente un certo numero di defezioni ma comunque la saletta convegni del Grand Hotel Paradiso si anima lo stesso di appassionati. La mattina di domenica su due bellissimi gozzi, un discreto gruppo di jigger alle prime armi prende il via dal porto di Le Castella. per recarsi presso le vicine poste. A bordo molti ragazzi che apprendono velocemente ad usare i rotanti tradizionali con leva a dx...meglio e prima di tanti adulti.


Lorenzo alle sue prime esperienze con il rotante classico

Mare calmissimo e pesci  svogliati che non ne hanno assolutamente voluto sentire di collaborare, non hanno però impedito ai più di insistere con caparbia e determinazione. Bilancio della giornata: una bella preda che ha abboccato su un inchiku ma si è sganciata, diverse belle toccate sui tenya vanificate  però per inesperienza. Ma ci siamo divertiti lo stesso, abbiamo vissuto in allegra compagnia una stupenda giornata di mare...e di questi tempi non è cosa da poco.


La ciurma di fedelissimi che ha seguito Kayakero in mare

Cosa mi resterà impresso di queste giornate? Beh...innanzitutto la divina soppressata affumicata in olio, fattami assaggiare in barca da Rino e gli arancini strepitosi del buffet a fine raduno, la coinvolgente passione di suo figlio Lorenzo di diritto da subito entrato nell'esclusivo CFC (Conventional Fanatic Club),  la determinazione ostinata del piccolo Andrea che passava con noncuranza da una canna di inchiku ad una da tenya e da jigging, la generosità e la simpatia innata di tutti coloro che mi sono stati vicini in questi 2 giorni, la sfiga nera di Alberto che dopo aver lavorato per 2 mesi ad organizzare tutto non è potuto essere dei nostri a causa di una forte febbre influenzale e infine il sano interesse ed attenzione che ho percepito tra tutti i presenti allo stage.  

La targa consegnatami da Giuseppe Ranieri rimarrà tra i ricordi più indelebili
nella bacheca delle memorie di Kayakero

Non mi resta che ringraziare davvero tutti gli amici che si sono prodigati in questo evento a vario titolo e tutti coloro che nonostante il rinvio hanno voluto comunque esserci lo stesso, a seguire una piccola galleria di foto. Grazie a tutti e...arrivederci!



5 commenti:

  1. E' vero i pinnuti hanno latitato ma è un aspetto secondario. Ottima compagnia ed organizzazione impeccabile.

    RispondiElimina
  2. Ti quoto alla grandissima...esperienza tra quelle da classificare come indimenticabile!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Alberto Mingrone9 maggio 2011 19:34

    Grandissimo Alfio!!!!!! sono contento che ti sia trovato bene, il tuo parere schietto e sincero è apprezzato quanto non mai da me e da tutti noi. Non mancherà occasione di farci una pescatina a traina insieme, magari quest'estate.... ma in questo caso mi attrezzerò con un corno antisfiga da far impallidire! ciao Caro e grazie

    Alberto Mingrone

    RispondiElimina
  4. Esperienza bellissima,
    ci hai regalato dei bei momenti...
    Rino e Lorenzo

    RispondiElimina
  5. grazie Alfio per la tua simpatia ma sopratutto per la conoscenza che ci hai trasferito in questi 2 giorni insieme.

    ps penso che Alfio sia un personaggio veramente unico...,è difficile per non dire impossibile trovare un uomo che riesca ad essere estremamente competente in tante materie e con tante sfaccettature...ma ....... secondo me è un marziano.
    un saluto GR

    RispondiElimina