mercoledì 25 agosto 2010

VAN STAAL VM150

Presentato allo scorso Efttex di Valencia questo nuovo mulinello VM150 aveva attratto la mia attenzione...ma non mi convinceva in pieno e  quando sono andato a cercare news e approfondimenti sul sito  VAN STAAL non ho trovato assolutamente nulla. E lo stesso è successo dopo l'ICAST di Las Vegas dove lo stesso mulinello è stato presentato in pompa magna nella sua veste ufficiale ma inspiegabilmente  ancora silenzio sul sito ufficiale sino ad oggi...


VM150 Van Staal fotografato all' ICAST

Insomma mi sono chiesto...come mai una azienda storica e di prestigio  come Van Staal presenta con grande dispendio di risorse una novità apparentemente così interessante, costruzione metallica, max drag 30 lbs, capienza 285 yard di braided da 30lbs e poi neppure la inserisce nel suo sito ufficiale...quasi che se ne vergognasse? E poi c'era qualcosa nella linea di quel mulinello che mi riportava verso un altra direzione, la forma della manopola e della leva di avvolgimento, il corpo,  il rullino guidafilo non mi sembravano proprio nello stile Van Staal...ce ne era a sufficienza per scatenare la curiosità e la voglia di indagare del vostro Kayakero...e così è stato.


Versione Beta  del VW150 del designer Clark McCune, manovella e braccetto guidafilo sono stati poi modificati nel prodotto finale presentato all' ICAST


Navigando con il mio galeone sul tempestoso web mi sono così imbattutto, pensate un pò, addirittura, nelle foto e particolari in 3D della versione Beta del VM150 creato dal designer Clark McCune, una vera autorità nel design e progettazione industriale in U.S.A. membro onorario dell' IDSA (Industrial Design Society of America) nonchè...Director designer del gruppo  Zebco...(che ha recentemente acquisito la Van Staal).


Particolari del progetto originale del mulinello VM150

Ed ecco svelato l'arcano...di un progetto che nasce sotto l'egida  Van Staal in U.S.A. ma ha gli occhi a mandorla dei cinesi della regione dello Shandong,  da dove arrivano i prodotti Zebco. Per carità niente da dire sui nuovi standard di qualità dell'industria cinese, che hanno dimostrato di essere degli ottimi prodotti.  Ma qui parliamo di Van Staal, un mito americano tra i surfcastmen della costa nordorientale, tanto che sui vari forum yankee c' era già qualcuno che obiettava scrivendo che questo nuovo VM150 non è completamente impermeabile come l'originale serie VS, non ne possiede le caratteristiche meccaniche che hanno reso leggendari questi mulinelli e infine costa la metà, circa 399 $ USD contro i quasi 800 $ USD necessari per portarsi a casa un VS150 della serie originale; considerata a livello mondiale come la Ferrari dei mulinelli a bobina fissa... Così alla fine della storia mi domando e vi domando...c'è secondo voi qualcuno disposto a comprarsi una Ferrari by China...anche a metà prezzo?

4 commenti:

  1. nooo una Ferrari made in China no!

    RispondiElimina
  2. purtroppo una ferrari tarocco la comprerebbero in tanti per poter fare gli .... sboooroni!!!

    RispondiElimina
  3. ...Dario pensa che cosa rappresenta per gli amerikani la Van Staal, è un paragone esagerato d'accordo, ma è un pò come per noi la Ferrari! E dai thread sui forum più famosi, ti cito Stripersonline.com le considerazioni su questo ultimo modello non sono per niente benevole...

    RispondiElimina
  4. GUARDA CHE ANCHE I PRIMI MODELLI SONO MADE CHINA INFATTI IO NE POSSEGGO 4 VSB 100-150 MEZZI INCISO USA MEZZI CHINA ,MOLTO POCO SERI, SE VUOI RISPONDERMI albertocalafuria@libero.it ,COMUNQUE CHINA O NO UNO SCHIFO DI FUNZIONALITA' CIAO

    RispondiElimina